Asti


La provincia astigiana è senza dubbio tra le terre  della nostra penisola più conosciute per le prelibatezze enogastronomiche, tanto che ogni anno ospita numerosi festival ed eventi ai quali gli appassionati di cucina tradizionale contadina e buon vino non possono mancare.

Tra questi eventi il più rappresentativo è forse la “Douja d'Or”, concorso enologico a carattere nazionale che si tiene tutti gli anni nel mese di settembre.  La Douja (in grafia piemontese moderna doja, pronunciato "dùja") è il termine dialettale con cui si indica un antico e panciuto boccale piemontese. Ad essa è legata anche il nome della maschera settecentesca Gianduja. Dice la tradizione che deriverebbe da un arguto e furbo contadino di Callianetto, un paese in provincia di Asti, soprannominato Gioann dla doja perché nelle osterie chiedeva sempre na doja, cioè un boccale di vino. Il suo nome fu presto abbreviato in Gianduja e divenne la popolare maschera piemontese.

Negli ultimi anni ha assunto una notevole rilevanza a livello nazionale anche il Festival delle sagre astigiane, una manifestazione enogastronomica che si tiene ad Asti la settimana antecedente il Palio di Asti, dove oltre 40 pro loco della provincia di Asti propongono le loro specialità gastronomiche, accompagnate da vini DOCG astigiani, in un grande ristorante all'aperto, meta ormai di migliaia e migliaia di persone provenienti per l'occasione da tutta Italia.
 

il duomo

il canapo del Palio

il palio di Asti

la Duja d'Or

l'Asti spumante

Asti aerea

Asti e le sue chiese

torre Troyana