Palio di Asti

La terza domenica di Settembre: Milleduecento figuranti in costume medievale, ventuno cavalli al canapo, la città imbandierata, le cene propiziatorie della vigilia: sono questi gli ingredienti che fanno del Palio l’appuntamento più atteso del settembre astigiano. Non è solo la tradizione che muove la città, ma è la passione sincera dei borghigiani che alimenta una festa lunga un anno. Tra le iniziative collaterali, da non perdere il “Palio degli Sbandieratori”, che accende di suoni e colori Piazza San Secondo il giovedì antecedente il Palio: una parata dedicata alla nobile arte della bandiera messa in scena dai gruppi rionali di sbandieratori. Venerdì, quest’anno in Piazza Statuto, incomincia il mercatino del Palio: ogni Comitato offre curiosi e originali souvenirs rigorosamente confezionati con i colori di ogni borgo, rione e comune partecipante al Palio. Per cogliere appieno il clima del Palio non mancate alle cene propiziatorie nelle vie e nelle piazze: tra canti, balli, gastronomia e spettacolo si esorcizza la notte della vigilia nell’attesa della vittoria del giorno dopo. Programma:
  • Domenica
  • ore 10 – presso le Parrocchie cittadine: cerimonia della benedizione del cavallo e del fantino.
  • ore 11 – Piazza San Secondo: esibizione degli sbandieratori dell’A.S.T.A.
  • ore 12 – Piazza San Secondo – Municipio: iscrizione ufficiale di fantini e cavalli.
  • ore 14 – Piazza Cattedrale: avvio del Corteo Storico con la partecipazione di milleduecento figuranti in costume medievale.

Il primo a sfilare è il vincitore dell’anno precedente, seguono gli altri borghi classificati. L’ordine dei successivi è stabilito dalla sorte.

Il corteo è aperto dal Gruppo del Capitano del Palio e rappresenta momenti di vita medievale.
Percorso del Corteo Storico:

Piazza Cattedrale, Via Caracciolo, Piazza Cairoli, Corso Alfieri, Via Gobetti, Piazza San Secondo, Via Garibaldi, Via Gardini, Piazza Alfieri.

  • ore 16 – Piazza Alfieri: Corsa del Palio con cavalli montati “a pelo” (senza sella); tre batterie da sette cavalli, finale da nove.
  • ore 17 – Esibizione degli sbandieratori.
  • ore 18 – Finale ed assegnazione del Palio.

La terza domenica di Settembre: Milleduecento figuranti in costume medievale, ventuno cavalli al canapo, la città imbandierata, le cene propiziatorie della vigilia: sono questi gli ingredienti che fanno del Palio l’appuntamento più atteso del settembre astigiano. Non è solo la tradizione che muove la città, ma è la passione sincera dei borghigiani che alimenta una festa lunga un anno.

Tra le iniziative collaterali, da non perdere il “Palio degli Sbandieratori”, che accende di suoni e colori Piazza San Secondo il giovedì antecedente il Palio: una parata dedicata alla nobile arte della bandiera messa in scena dai gruppi rionali di sbandieratori.

Venerdì, quest’anno in Piazza Statuto, incomincia il mercatino del Palio: ogni Comitato offre curiosi e originali souvenirs rigorosamente confezionati con i colori di ogni borgo, rione e comune partecipante al Palio.

Per cogliere appieno il clima del Palio non mancate alle cene propiziatorie nelle vie e nelle piazze: tra canti, balli, gastronomia e spettacolo si esorcizza la notte della vigilia nell’attesa della vittoria del giorno dopo.

Programma:
Domenica
  • ore 10 – presso le Parrocchie cittadine: cerimonia della benedizione del cavallo e del fantino.
  • ore 11 – Piazza San Secondo: esibizione degli sbandieratori dell’A.S.T.A.
  • ore 12 – Piazza San Secondo – Municipio: iscrizione ufficiale di fantini e cavalli.
  • ore 14 – Piazza Cattedrale: avvio del Corteo Storico con la partecipazione di milleduecento figuranti in costume medievale.

Il primo a sfilare è il vincitore dell’anno precedente, seguono gli altri borghi classificati. L’ordine dei successivi è stabilito dalla sorte.

Il corteo è aperto dal Gruppo del Capitano del Palio e rappresenta momenti di vita medievale.

Percorso del Corteo Storico:

Piazza Cattedrale, Via Caracciolo, Piazza Cairoli, Corso Alfieri, Via Gobetti, Piazza San Secondo, Via Garibaldi, Via Gardini, Piazza Alfieri.

  • ore 16 – Piazza Alfieri: Corsa del Palio con cavalli montati “a pelo” (senza sella); tre batterie da sette cavalli, finale da nove.
  • ore 17 – Esibizione degli sbandieratori.
  • ore 18 – Finale ed assegnazione del Palio.